La nostra Filosofia | ASD Polisportiva RugBio

La nostra Filosofia

BAMBINI ED EDUCATORI AL CENTRO DEL PROGETTO

Per Rugbio la figura dell’educatore e formatore è centrale e su di essa investiamo costantemente in formazione perché è esemplare e riferimento per l’attore principale, il bambino, a cui dobbiamo garantire una corretta crescita motoria e che dobbiamo stimolare alla partecipazione per lavorare alla cooperazione e alla collaborazione.

L’educatore segue l’attività del bambino nelle sfide che il rugby propone a chi lo pratica e facendo in modo che il loro superamento non risulti impossibile.

L’educatore accoglie in campo, favorisce e promuove la partecipazione di tutti attraverso collaborazione e competizione positiva, prevenendo fenomeni di bullismo e in genere di prevaricazione.

LA FORMAZIONE COSTANTE

Rugbio cura l’aggiornamento pedagogico degli educatori attraverso formazione innovativa e soprattutto promuove la partecipazione anche nelle famiglie di provenienza, lavorando pertanto alla costruzione di nuova comunità e dando valore alla relazione.

L’approccio psicomotorio è una qualità fondamentale per accogliere un bambino con le sue difficoltà e guidarlo al contatto col terreno e con gli altri bambini, alla collaborazione e alla comunicazione nel gioco, al lavoro di squadra, alla esplorazione del terreno e alla gestione corretta dell’aggressività. Non rifiutiamo la formazione INTERDISCIPLINARE e siamo aperti alla collaborazione con altri sport.

 

LA SQUADRA DELLA SOSTENIBILITÀ

La squadra viene costruita secondo il concetto del SOSTEGNO alla famiglia (e non della sostituzione).

Il costo annuale dell’attività è popolare ed accessibile, il più basso comparato ai territori e alle altre squadre di rugby, purtuttavia con una maggiore attenzione alla educazione psicomotoria e senza specializzare i bambini. Questo è possibile grazie all’attività di fundraising e di progettazione sociale che ci permette anche di iscrivere gratuitamente minori con situazioni familiari disagiate che rischierebbero altrimenti di non avere accesso all’attività sportiva. Soprattutto perchè non investiamo in strutture dispendiose destinate al rugby degli adulti. Ai bambini serve soprattutto un prato, uno spogliatoio e un educatore preparato.

Per noi lo sport è una PIATTAFORMA SOSTENIBILE, sia in termini sociali che ambientali. Valorizziamo nei cosiddetti terzi tempi l’ALIMENTAZIONE SANA (macedonie di frutta a fine allenamento; succhi, cibo biologico, produzione locale a km0) e promuoviamo la COMPARTECIPAZIONE ORGANIZZATIVA.

Chiediamo ai formatori puntualità, di non fumare nelle aree di allenamento e gioco, di comunicare apertamente qualsiasi disagio nel lavoro al fine di affrontare insieme i problemi.

rfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-slide