“Rugby in oratorio”

Un’esperienza nuova

Per la stagione sportiva 2021/2022 RugBio ha deciso di uscire dalla propria comfort zone, uscire dal centro sportivo di Cusago per approdare presso l’Oratorio Sant’Ambrogio di Trezzano S/N. Qui, grazie alla collaborazione con Don Emiliano, Rugbio inaugura il progetto “RUGBY IN ORATORIO” 🏉

Il progetto

Questo nuovo progetto permetterà ai ragazzi dal 2004 al 2009 di praticare rugby in modalità tag direttamente presso l’Oratorio Sant’Ambrogio di Trezzano S/N.
Gli allenamenti si terranno OGNI GIOVEDÌ ALLE ORE 17 a partire da giovedì 4 novembre.

Il progetto nasce grazie alla collaborazione tra Alessandro Acito, presidente della polisportiva RugBio di Cusago, e Don Emiliano Martinati, coadiutore dell’Oratorio Sant’Ambrogio di Trezzano S/N, entrambi amanti del rugby che hanno colto l’occasione per permettere ai ragazzi della comunità di Trezzano S/N e dintorni di scoprire questo sport, stare in compagnia e fare amicizia.

I ragazzi che parteciperanno al progetto saranno allenati da un educatore della polisportiva RugBio.
Per Rugbio la figura dell’educatore e formatore è centrale. Su di essa la società investe costantemente in formazione in quanto è la principale figura di contatto con gli atleti, piccoli o grandi che siano. A loro bisogna garantire una corretta crescita motoria e stimolarne la partecipazione in modo da lavorare alla cooperazione e alla collaborazione.
Rugbio cura l’aggiornamento pedagogico degli educatori preoccupandosi che questi ultimi si affidino ad una formazione innovativa.
L’approccio psicomotorio è una qualità fondamentale per accogliere ogni bambino o ragazzo, guidandolo al contatto col terreno di gioco e con gli altri, alla collaborazione e alla comunicazione nel gioco, al lavoro di squadra, all’esplorazione del terreno e alla gestione corretta dell’aggressività.

Rugbio è pronta ad accogliere tutti i ragazzi dal 2004 al 2009 che abbiano voglia di conoscere il gioco del rugby all’oratorio Sant’Ambrogio di Trezzano S/N con la speranza di far divertire i suoi atleti creando un gruppo di lavoro volenteroso di imparare.

Per maggiori informazioni:

YouTube

Categories

Menu